I dolci di Maria Antonietta

02Mar09

Poche cose appagano l’occhio come un petalo di rosa su un ricciolo di panna. O deliziano il palato come una vellutata crema al cioccolato. O seducono il tatto come un dito affondato nella crema pasticciera. Gioie dei sensi raccontate nel film “Marie Antoinette”. Una giovane regina di Francia, quella raccontata dalla regista Sofia Coppola, in abiti dalle stesse sfumature dei pasticcini di cui amava circondarsi. “Ho usato colori e tessuti che dessero un piacere quasi a gustarli e mi ha aiutato la colonna sonora, la canzone ‘I Want Candy’, Voglio il dolce, di Bow Wow Wow”, ha detto la costumista Milena Canonero. A questa atmosfera impregnata di golosità mi sono ispirata per questa ricetta che richiama il lusso d’altri tempi.

BUDINO FREDDO ALLA VANIGLIA

Ingredienti: per 8

Tempo: 30′ più il raffreddamento
• panna fresca g 400 • latte g 300 • zucchero g 120 più 2 cucchiai • farina g 70 • colla di pesce g 25 • 8 piccole meringhe • 5 tuorli • un baccello di vaniglia • zucchero a velo • albume • petali di roselline • sale

Fate scaldare il latte con g 200 di panna e il baccello di vaniglia, aperto a metà e raschiato. In una ciotola, amalgamate g 120 di zucchero con i tuorli, la farina e un pizzichino di sale; stemperate, mescolando, il composto con panna e latte caldi, versati attraverso un colino, poi mettetelo nella casseruola usata per scaldare il latte e portatelo sul fuoco.
Sempre mescolando per non farlo attaccare, cuocete il tutto a fuoco basso per 6′, quindi spegnete e incorporatevi la colla di pesce già ammollata in acqua fredda e strizzata. Versate il budino in uno stampo scanalato e tenetelo in frigo per 6 ore. Brinate intanto i petali delle roselline: pennellateli con albume leggermente sbattuto, passateli nello zucchero, quindi appoggiateli su una gratella per farli asciugare.
Sformate il budino in un piatto da portata, poi servitelo guarnito con ciuffi di panna (quella rimasta, montata e addolcita con una cucchiaiata di zucchero a velo, fatta uscire da una tasca per decorare con bocchetta spizzata), i petali brinati e le meringhette.

Altre ricette ispirate a Maria Antonietta…

Annunci


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: