La tavola per il Brunch

12Nov09

Avete voglia di invitare numerosi amici che non vedete da tempo? Dovete ricambiare con un incontro, ma non avete tempo di preparare tutto alla perfezione?

Optate per la formula BRUNCH. Vi semplificherà la vita!

La tavola del brunch infatti deve essere pratica: bando a posate d’argento e servizi di piatti delle feste. Meglio scegliere stoviglie colorate, tovaglioli di carta e tovaglie multicolore per cominciare in allegria la giornata.
Carta, plastica, vetro, legno: ma tutto rigorosamente poco impegnativo, perchè il giorno di festa non va rovinato con una montagna di piatti sporchi da lavare.
Quindi pensate per tempo a ciò che vi servirà e preparate la tavola in anticipo, mettendovi tutto ciò che serve come in un buffet, per evitare che all’ultimo momento dobbiate alzarvi e correre tra la cucina e la sala da pranzo a cercare le ultime posate o i piatti di servizio.

Anche per le portate, è utile cercare di preparare tutto prima, evitando di trasformare l’invito in una faticaccia per voi e in un piacere che non potete condividere con gli amici.

La formula brunch vi aiuta proprio a risparmiare tempo ed energie, servendo tutto insieme, in un ricco buffet da cui ognuno si serve liberamente, senza soluzione di continuità tra pietanze dolci e pietanze salate.
Il tavolo del brunch deve essere attrezzato quindi con numerosi piatti di portata e posate di servizio. Serviranno poi tovaglioli, magari qualcuno in più rispetto all’effettivo numero degli ospiti, e piatti, anche in questo caso in numero superiore rispetto agli invitati. Posate, prevalentemente forchette e cucchiai, e un paio di bicchieri a testa saranno indispensabili.

Mentre scegliete e preparate le vostre ricette, ricordate che gli ospiti non avranno la comodità di un “posto tavola” e quindi sarà meglio evitare che alcuni piatti richiedano, per essere consumati, l’utilizzo di coltelli. Meglio quindi tagliare già tutto in cucina, in modo da rendere più agevole il consumo.

Per quanto riguarda le bevande calde, l’ideale è prepararle e poi tenerle al caldo nei bollitori elettrici, che potranno essere lasciati a disposizione degli ospiti insieme alle tazze e ai cucchiaini.

In questo modo, ognuno sarà in grado di gestire in perfetta autonomia il proprio pasto, senza che la padrona di casa debba lavorare più del dovuto anche dopo l’arrivo degli ospiti.

 

Scopri le altre fantastiche idee di stile pensate per te da La Cucina Italiana

Annunci


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: